m

Frank Catucci

  /  Photography   /  Scegliere il fotografo del matrimonio: tutti i consigli
come scegliere il fotografo di matrimonio

Tutti i consigli per sceglierlo al meglio…

È importante farlo con molta cura, perché non potrete rifare le foto.

La fotografia di matrimonio è qualcosa di unico ed ha una caratteristica, che l’accomuna ad un genere diametralmente opposto, quella di guerra. Vi starete chiedendo perché:

È irripetibile. Per questo motivo è importante capire come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio.

Brutta razza, i fotografi. Scherzi a parte!

Nello specifico, si suddividono in tre macro categorie:

I professionisti che eseguono personalmente il servizio, gli studi e gli abusivi. Inutile dire che scegliere il fotografo tra gli abusivi, non merita alcun commento. Analizziamo le altra categorie, quelle dei professionisti.

Che differenza c’è tra un professionista e gli studi che eseguono decine e decine di servizi?

Vi faccio un esempio molto semplice, la differenza che intercorre tra il professionista che esegue personalmente il servizio, coadiuvato da un collega e gli studi, è la stessa che c’è tra un ristorante con pochi coperti, molto attento alle esigenze del cliente, che esegue ogni singola portata con perizia e dedizione e un fast food, dove la sezione di aver mangiato bene, svanirà appena varcata la soglia dell’uscita.

Quindi valutate bene e con attenzione…

Il fotografo “singolo”, non esegue più di un servizio al giorno, di norma ne esegue una quantità limitata e garantisce per contratto la sua presenza, non di un fotografo, ma la sua presenza!

Gli studi eseguono più servizi al giorno, vale a dire, che potreste ritrovarvi con degli sconosciuti con delle macchine fotografiche, nel vostro giorno speciale. Altro motivo per valutare con attenzione come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio.

Adesso parlo di me, scusate ma è necessario. Come fotografo ho in mente l’idea della sartorialità. Sono un artigiano, quello che in epoche passate si definiva uomo di bottega. Prima di accettare un servizio, mi piace conoscere le persone, parlarci, scoprire le loro storie. Accetto il lavoro solo se capisco che ci sia una forte empatia. Il mio lavoro è costruito intorno alle storie della coppia, al loro modo di essere, alla loro umanità.

Curo personalmente tutto il lavoro di editing, selezione e post produco, impagino e consegno. Tutto il processo è fatto da me, non da terzi. Credo sia molto importante, sapete perché?

“Solo chi ha vissuto le emozioni in prima persona, può riportarle fedelmente.”

A differenza degli studi che ragionano in modo differente, voi siete un altro contratto, punto. La vostra storia sarà raccontata esattamente come quella del giorno prima. Il vostro album sarà  uguale a quello di decine di altre coppie, grossomodo con le stesse foto.

Chiaramente esistono delle eccezioni, ci sono studi che sono riusciti a coniugare un’ottima qualità, con una “moderata” quantità. In Italia me ne vengono in mente tre o quattro e tra questi spiccano i miei colleghi siciliani di Masterphotographers. Gli spunti su come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio, iniziano a crescere.

Evitatelo…

Il fotografo egotico. Merita una storia tutta sua. Chi è costui? È il protagonista, quello che prende gli sposi e li porta a fare le foto, tanto gli ospiti possono aspettare, lui deve fare la foto del secolo.

Quello che li mette in posa, che usa il flash, come se fosse in guerre stellari, con il suo grandangolo fa le foto spettacolari, con gli sposi al centro come due statue. Lui riempie il suo ego e dirige la giornata.

È quello che si veste da artista, che s’incazza se fate quello che vi chiede, che millanta di essere il più bravo del mondo. La cosa che gli preme di più e far vedere a tutti che lui sia bravo, figo e con tante macchine al collo.

Con un teleobiettivo che non lo vedi neanche in formula uno. Consiglio: EVITATELO. Foto banali e pessimi ricordi.

Ahimè, uno studio propone una fotografia stereotipata, perché ha la necessità di piacere a molti. Io propongo la mia fotografia, con una visione e con un’idea di racconto, ma il vostro matrimonio sarà diverso da tutti i miei lavori precedenti.

Perchè?

Semplice: voi siete unici e la vostra storia deve essere raccontata in modo unico. Nel come scegliere il fotografo del vostro matrimonio, questa è una valutazione fondamentale: avere un prodotto già visto e rivisto o possedere un’opera unica?

La prima valutazione da fare è quella legata alla persona, perché il fotografo sarà l’interprete del vostro matrimonio, poi i suoi lavori.

Non il contrario. Il primo ingrediente di una buona fotografia è la cultura, una persona ignorante la potrete riconoscere molto bene dalle fotografie che fa, dal modo in cui si riempente la bocca parlando di se, prendendosi molto sul serio e concentrandosi sull’estetica delle sue foto.

Non mi riferisco in senso stretto al livello di istruzione, che comunque non guasta, ma alla cultura in senso generale. Alla conoscenza degli autori, dei grandi fotografi, dei pittori, e dell’arte i genere, che fatalmente influenzano il modo di fotografare.

Io sono stato fortemente influenzato da alcuni autori, dal reportage e dal cinema. Non poteva che essere così, con un zio che per anni è stato inviato speciale della RAI una cugina che ha vinto tre David di Donatello, nel montaggio dei film.

La mia fotografia è fatta di un certo taglio e con un’idea visiva forte, chiara e coerente. Io sono un fotografo ZERO EGO.

Chi mi affida il privilegio di raccontare la sua storia, sa che sarò sempre presente e discreto, talvolta invisibile. Sarò dentro la storia emotivamente e fisicamente. Rido e mi commuovo, perché la fotografia è fatta di relazioni tra gli esseri umani.

Lo stile reportage nel matrimonio? Non esiste.

Lo leggo spesso, fantastico. È come dire che voi scriviate le mail in stile poesia. Quelli di prima, si quelli di quarta categoria, non sanno neanche che il reportage sia una forma di linguaggio, non un modo di scattare a cazzo per tutto il matrimonio. Scusate il francesismo…

Quelle che chiamano le foto “rubate“, altro non sono che foto casuali, messe in un album in modo altrettanto casuale, magari in ordine cronologico, ma senza un filo conduttore.

Scusate ma ritengo che come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio sia importante e talvolta mi lascio andare.

Molti fotografi purtroppo sono di quella categoria, che confonde il possesso con la capacità d’uso. Insomma il fatto di avere un pianoforte a casa, non fa di me un pianista.

Pensate se iniziassi a parlare del come si crea un’opera sinfonica. Il reportage, così come potrete leggere nei miei articoli, è qualcosa di molto più complesso.

Valutare i costi…

Alla fine arriva anche questo aspetto, che incide molto su come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio. Forse più di costo, sarebbe giusto parlare d’investimento sui ricordi, decidete voi quanto valgono.

Per quel che mi riguarda, ho un contratto chiaro e trasparente. Niente sorprese o tentate vendite successive. Spesso gli studi attraggono i clienti con importi, apparentemente bassi, salvo sorprese a posteriori, oppure fotografi che lavorano ad ore, scatti a foto sull’album. Le pensano proprio tutte per spillare soldi.

Altro aspetto importante sono i tempi di consegna. Io riconsegno i lavori in massimo 60 giorni, è scritto nel contratto.

Inoltre a massimo 72 ore dal matrimonio pubblico un’anteprima con circa 100 foto, montato come video con la musica all’interno di un articolo nel mio Blog, per permettere a voi ed ai vostri ospiti di rivivere le emozioni.

Molti colleghi mi dicono che sono un pazzo. Di sicuro mi costa molta fatica, ma ripago la fiducia dei miei clienti.

In conclusione, spero di avervi offerto degli spunti, che vi diano maggiore consapevolezza su come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio.

Quanto valgono i vostri ricordi ?

Decidetelo voi!

Il fotografo di matrimonio deve saper cogliere ogni singolo momento
fotografo di matrimonio
Quando l'entusiamo non ha freni.

Seguimi su Instagram

@frankcatucci_

Close

Ti ringrazio per aver vistato il mio sito, spero ti sia piaciuto. 

Questo è il mio contatto, se volessi chiamarmi :

+39 3936099464

Instagram

@ frankcatucci_

Seguimi

frank@frankcatucci.com