m

Frank Catucci

  /  Photography   /  Il costo di un fotografo di Matrimonio
il-costo-di-un-fotografo-di-matrimonio

Più che di costo di un fotografo di matrimonio, parlerei d’investimento sui vostri ricordi.

Mettetevi comodi e dedicate qualche minuto a leggere tutto l’articolo, perché le variabili che concorrono a stabilire il costo di un fotografo di matrimonio sono davvero molte.

Come ho scritto in altri articoli, eliminerei la categoria degli abusivi, poca spesa, zero garanzie. Passiamo ai professionisti.

Il matrimonio è un’evento molto particolare, benché il canovaccio si ripeta, ogni evento è diverso, perché diversi sono i protagonisti e l’impronta che hanno scelto. Perché vi dico questo?

Semplice, impatta sulla durata. Molti fotografi lavorano ad ore e dietro un prezzo apparentemente economico si nasconde la prima insidia: le ore extra.

In un matrimonio si possono scattare diverse migliaia di fotografie: il fotografo le riconsegnerà tutte? Quante fotografie post prodotte, riconsegnerà? Preparerà anche l’impaginato per l’album o per un libro?

Come avete appena letto, potrei riassume in quattro categorie le varianti: tempo di permanenza all’evento, consegna di tutte le foto scattate, numero di fotografie post prodotte, impaginazione dell’album o libro.

Questi quattro elementi sono determinanti per valutare il costo di un fotografo di matrimonio, analizziamoli uno per uno.

Molti fotografi, lavorano con un numero ore insufficienti a coprire il servizio, allo scopo di applicare sovrapprezzi, spesso alti. Alcuni stabiliscono la fine del servizio dopo il taglio torta, lo trovo riduttivo. Per questa ragione scegliete chi lavora senza limiti di orario o chi lo concorda prima con voi e le scrive sul contratto.

La grande maggioranza dei fotografi di matrimonio, non consegna tutte le foto scattate e si vede bene di consegnarle in alta risoluzione. Vuol dire che dipenderete da lui per ogni richiesta e chi vi chiedere decine di euro a foto. Questo è il comportamento tipico di chi fa prezzi ridicoli. Personalmente riconsegno tutto in alta definizione, tutti gli scatti, nessuno escluso.

La post produzione, richiede molte ore di lavoro, sia per la selezione che per la lavorazione in se dei file. Per questa ragione molti riconsegnano esclusivamente i file post prodotti, che compongono l’album. Vale a dire alcune un centinaio, applicando costi extra per tutte le vostre aggiunte. Anche in questo caso vale la regola di leggere bene il contratto.

Io riconsegno da un minimo di 600 ad un massimo di 800 foto post prodotte, come è riportato sul contratto.

L’impaginazione, spesso sottovalutata, ma importantissima. Saper impaginare è la trasposizione del racconto. Non la demando a voi, perché è il mio mestiere e avendo vissuto tutto l’evento, sarò io a proporvi la chiave di lettura. Questo costa tempo e fatica, ma restituisce un’opera davvero unica. La quasi totalità dei “colleghi”, carica le foto nelle gallerie on line, vi chiede di scegliere, per poi impaginare.

Insomma, demanda a voi il suo lavoro. Lo trovo semplicemente folle, un pò come se andassi dal medico e lui mi chiedesse di trovarmi da solo la cura e di farmi la ricetta. Attenzione, io impagino indipendentemente che compriate o no l’album, perché sono l’interprete della vostra storia. Deciderete poi cosa farci.

Questi sono gli elementi tangibili, quelli che potrete ritrovare nel contratto, poi ci sono quelli intangibili: la sensibilità, la preparazione, la notorietà.

Di norma un fotografo sensibile, lo riconoscerete subito, cercherà di capire chi siete e si mostrerà interessato alla vostra storia e non cercherà di vendervi nulla. La preparazione è uno degli argomenti più dibattuti, con l’avvento del digitale, perché è davvero difficile capire se le immagini siano accompagnate  dal messaggio, perché la fotografia non è solo estetica, anzi.

Lo capirete dalla semplicità, perché più una persona è preparata, più tenderà a fare cose semplici. Pensate ai grandi brand del lusso, che hanno fatto della semplicità la propria cifra stilistica.

La notorietà, partiamo dal presupposto, che il fotografo di matrimonio non è un fotografo pubblicitario e quindi difficilmente potrà essere noto al grande pubblico. Tuttavia il fatto di essere pubblicato sulle testate di settore, chiamato a realizzare campagne per i brand, a realizzare shooting ripresi dalla stampa e dai media, di fatto lo rende un professionista con certe caratteristiche.

Quali sono: professionalità, sensibilità, capacita tecnica e da ultimo il saper lavorare in certi contesti. Quest’ultimo aspetto non è trascurabile.

Essere a proprio agio nelle situazione è fondamentale, per la realizzazione di un buon lavoro, qualunque esso sia. Esattamente come il giusto abbigliamento  e la capacità di interloquire e di sapersi relazionare.

Adesso avete molti spunti per valutare il costo di un fotografo di matrimonio.

Ci sono molti aspetti da valutare, fatelo con attenzione, sono in gioco i vostri ricordi

In conclusione, spero di avervi dato una serie di spunti, che vi saranno utili per valutare nel complesso il costo di un fotografo di matrimonio.

Quanto costa un fotografo di matrimonio
Il reportage di matrimonio
capire Il costo di un fotografo di matrimonio è davvero importante

Seguimi su Instagram

@frankcatucci_

Close

Ti ringrazio per aver vistato il mio sito, spero ti sia piaciuto. 

Questo è il mio contatto, se volessi chiamarmi :

+39 3936099464

Instagram

@ frankcatucci_

Seguimi

frank@frankcatucci.com